Highslide for Wordpress Plugin

S. MESSE Orario dal 1° GIUGNO 2020

FERIALE               ore 18,30

(Angeli C. – in Chiesa)

 

PREFESTIVA       ore 18,30

(Angeli C. – all’aperto)

 

FESTIVE                ore 7,30 

(Pentecoste – in Chiesa)

                            ore 21 

(Angeli C. – all’aperto)

 

Puzzle del mese di maggio

Inizio del mese di maggio – Adorazione e Santa messa

Santa Messa – Domenica delle Palme e della Passione del Signore

SETTIMANA SANTA 2020

Tutte le Funzioni saranno trasmesse IN DIRETTA sul Canale You Tube della Parrocchia.

Domenica 5 Aprile: Domenica delle PALME

ore 12 : ANGELUS e Benedizione delle Palme

Lunedi’ 6 – Martedì 7 – Mercoledì 8 Aprile:

ADORAZIONE  EUCARISTICA dalle ore 18 alle ore 19 e PERDONO dei peccati

9 Aprile: GIOVEDI’ SANTO

Ore 19: S. Messa nella Cena del Signore.

10 Aprile: VENERDI’ SANTO

Ore 15: Liturgia della PASSIONE e MORTE di Gesù.

11 Aprile: SABATO SANTO

Ore 20: Veglia Pasquale e S. Messa di Resurrezione.

Al termine Benedizione delle UOVA e dell’ ACQUA BENEDETTA

Domenica 12 Aprile: SANTA PASQUA

ORE 10 : S. MESSA

Buona Pasqua !

Cari Parrocchiani…

CARI PARROCCHIANI e AMICI della COMUNITA’ dei SS.ANGELI CUSTODI di Riccione,

è con il cuore in mano che vi rivolgo queste parole.

La situazione grave in cui ci troviamo ci impedisce di vederci e in particolare di Celebrare le sante Messe a cui voi partecipate sempre  numerosi e con piacere.

Manca molto anche a me la Messa con tutti voi.

Ma dobbiamo obbedire ai nostri LEGISLATORI e ai nostri VESCOVI.

Ci è richiesto questo SACRIFICIO che dobbiamo convertire in una BUONA OPPORTUNITA’.

L’opportunità è quella di recuperare più forte il nostro rapporto con DIO che presi da tante cose troppo spesso dimentichiamo.

La Chiesa rimane aperta tutti i giorni per la PREGHIERA e l’ADORAZIONE PERSONALE. Inoltre la PREGHIERA in FAMIGLIA che da tanti è stata abbandonata completamente DEVE essere recuperata con GENITORI, NONNI e FIGLI.

Che bei ricordi abbiamo noi “anziani”  (mi da fastidio chiamarmi così!!!) quando ci riunivamo in famiglia tutte le sere per la recita del Rosario!

RECUPERARE il DIALOGO, l’AMICIZIA, l’ASCOLTO, le cose semplici e belle di ogni giorno.

Stare accanto agli anziani, GIOCARE con i bambini, guardarsi in faccia e non attraverso il telefonino…

Inoltre potete seguire la S.MESSA che celebro  ogni  SABATO e   DOMENICA  del Tempo di QUARESIMA direttamente su YOU TUBE e comunque tenetevi  aggiornati attraverso il sito della Parrocchia:   parrocchiaangelicustodi.org.

Preghiamo GESU’ che aiuti tutti quelli che lavorano per trovare una soluzione, per tutti i volontari, in particolare per tutti gli ammalati e i sofferenti.

Vi assicuro la mia preghiera e la mia disponibilità per chi avesse urgente bisogno del Sacerdote.

Vi abbraccio (a distanza!!) e spero di potervi presto incontrare tutti e chiedervi come sempre: COME VA? e la risposta che possa essere….OTTIMAMENTE!!!

Ciao a tutti. 

                                   Il vostro don Giorgio

Riccione, 7 marzo 2020

Santa Messa della Parrocchia su YouTube

Chi desidera assistere alla Santa Messa di questa domenica celebrata da Don Giorgio può collegarsi al nuovo canale YouTube della Parrocchia cliccando su questo link:

https://www.youtube.com/channel/UCGI9QH9JQO4FCjRraH9UdFg

Vi ricordiamo che, anche se non verranno celebrate le Sante Messe, le nostre chiese rimarranno comunque aperte per la preghiera personale.

MESSE SOSPESE !!!

Come da Integrazione delle disposizioni dei Vescovi (vedi comunicazione sotto riportata)…

La  MESSA

Feriale, Prefestiva e Festiva

E’ SOSPESA !!!

              Don Giorgio

Integrazione delle disposizioni dei Vescovi

Integrazione delle disposizioni dei Vescovi della Regione Emilia Romagna

Carissimo,
a integrazione della allegata Comunicazione dei Vescovi dell’Emilia Romagna, credo utile offrire alcune esplicitazioni e suggerimenti pastorali.

  1. In merito alla celebrazione delle Messe Feriali ci si attiene alle disposizioni precedenti, per cui non si celebreranno ss.Messe feriali né nelle chiese parrocchiali, né nelle rettorie e santuari della diocesi. Questo vale sia per i luoghi chiusi che all’aperto. Sarà possibile invece la celebrazione “a porte chiuse” nelle cappelle di case religiose solo per i membri della comunità religiosa che vi risiede.
  2. La non celebrazione dell’Eucarestia festiva o feriale può diventare una preziosa occasione per educare le persone alla preghiera anche in altre forme. In concreto, suggerisco di:
    1. lasciare aperte le chiese invitando le persone ad una visita per la preghiera
    2. offrire dei tempi di adorazione eucaristica con esposizione dell’eucarestia
    3. Mettere a disposizione delle persone alcuni strumenti: letture della liturgia feriale e domenicale; il messaggio settimanale del nostro vescovo che esce  sul Ponte e Newsrimini; copie della lettera pasquale “Ma non finisce qua”,
    4. Come sacerdoti, dedicare del tempo per fermarci in chiesa e offrire a chi lo desideri la possibilità di confessarsi o di un dialogo spirituale.
  1. Per custodire il senso di Chiesa Diocesana e il legame con il nostro vescovo, invito a comunicare e valorizzare due iniziative:
    1. unirsi alla celebrazione della S. MESSA presieduta dal nostro Vescovo Francesco Domenica 8 marzo alle ore 11.00, tramite collegamento con Icaro TV (canale 91), radio Icaro e in streaming.
    2. Unirsi alla celebrazione del Rosario ogni venerdì di quaresima alle ore 20,30 presso il Santuario di S. Chiara, tramite collegamento con Icaro TV. È un modo per coinvolgere nella preghiera anche la propria famiglia, affidando a Maria i malati, gli operatori sanitari, le famiglie che hanno avuto un lutto a causa del virus. Questo momento di preghiera può essere unito al segno del digiuno quaresimale (non fare cena e donare il corrispettivo per una situazione di bisogno).
  2. Invito i sacerdoti a celebrare la S. Messa quotidiana in forma privata, possibilmente insieme ad altri confratelli, affidando al Signore le proprie Comunità e il nostro Paese.
  3. In merito alla visita e comunione ai malati, visto l’alto rischio di infezioni che colpisce specialmente persone anziane e malate, si suggerisce di attendere la chiamata dei familiari o della persona stessa.

Il Vicario Generale

Don Maurizio Fabbri

Comunicato dei Vescovi dell’ Emilia Romagna

Comunicato dei Vescovi

Bologna, 6 marzo 2020

I Vescovi dell’Emilia-Romagna, in comunione con i Vescovi della Lombardia e del Veneto, a seguito del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, confermano che nelle Diocesi Emiliano Romagnole è sospesa anche per domenica 8 marzo la celebrazione dell’Eucarestia con la presenza dei fedeli, così come restano sospese le celebrazioni eucaristiche feriali.

Inoltre, tenendo conto delle disposizioni ministeriali circa la chiusura delle scuole, confermiamo la sospensione della catechesi e la chiusura degli spazi aperti al pubblico fino al 15 marzo.

La decisione, assunta in accordo con la Conferenza Episcopale Italiana, si è resa necessaria dopo l’entrata in vigore del nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con il quale si è definito il quadro degli interventi per arginare il rischio del contagio del “coronavirus” ed evitare il sovraccarico del sistema sanitario.

La mancanza della celebrazione eucaristica comunitaria deve portarci a riscoprire forme di preghiera in famiglia – genitori e figli insieme –, la meditazione quotidiana della Parola di Dio, gesti di carità e a rinvigorire affetti e relazioni che la vita di ogni giorno rischia di rendere meno intensi.

Le chiese rimarranno aperte durante il giorno per consentire la preghiera personale e l’incontro con i sacerdoti che generosamente donano la loro disponibilità per un sostegno spirituale che consenta a tutti di sperimentare che “il nostro aiuto viene dal Signore”.

“Il sabato è fatto per l’uomo”, dice Gesù nel Vangelo. La situazione attuale e il rischio di contagio richiedono ai cristiani un supplemento di carità e di prudenza per non mettere a rischio la salute dei più anziani, dei più vulnerabili e anche la propria.

La Chiese che sono in Emilia-Romagna, in comunione con la Chiesa italiana, testimoniano che la situazione di disagio e di sofferenza del Paese è anche la nostra sofferenza in questo tempo quaresimale.

Restano ferme le disposizioni del precedente comunicato, riservandoci la possibilità di ulteriori interventi a seconda dell’evolversi della situazione.

Gli Arcivescovi e Vescovi dell’Emilia-Romagna

(6 marzo 2020)